Official Series Partners

News

Basso vicinissimo alla vittoria nell'ERC dopo sei anni

2019-07-21T15:26:58+02:00Luglio 21st, 2019|2018, Rally Poland|

Giandomenico Basso ha solo due superspeciali davanti a sè prima di festeggiare la vittoria nel FIA European Rally Championship in sei anni.

Al Rally di Roma Capitale il veneto ha 20″8 di vantaggio su Simone Campedelli (Orange 1 M-Sport Rally Team), che ha approfittato della penalità di 1′ inflitta ad Alexey Lukyanuk (Saintéloc Racing) per salire secondo davanti al russo e alle spalle di Basso, che ha perso circa 24″ per un lungo ad un incrocio nella Rocca Santo Stefano.

“Ho fatto un errore perdendo il riferimento ad un incrocio perché ho chiuso gli occhi per una goccia di sudore – spiega Basso – Non potevo più frenare a quel punto, ma tutto è ok e so sicuramente attaccare meglio che difendere, questo è moltopiù duro”.

Campedelli potrebbe regalare il primo podio alla nuova auto della M-Sport, avendo 42″8 su Lukyanuk, che a sua volta rischia di perdere il podio perché Andrea Crugnola si è riportato ad 1″ da lui prima di Ostia.

Filip Mareš (ACCR Czech Rally Team) è quarto assoluto e primo in ERC1 Junior, seguito a 19″1 da Chris Ingram (Toksport WRT), che è insidiato a 3″7 da Norbert Herczig (MOL Racing Team), mentre Mārtiņš Sesks (LMT Autosporta Akadēmija), Umberto Scandola (Hyundai Motorsport N) e Vojtěch Štajf (ACCR Czech Rally Team) completano distanti la top 10.

Ken Torn è a due PS dall’ottenere la terza vittoria in ERC3. Dariusz Poloński (Rallytechnology) sta per vincere in ERC2 ed Abarth Rally Cup.