Cristiana Oprea vuole tornare nell'ERC per il 2021 con una macchina da sogno

2021-02-14T08:28:15+01:00Febbraio 10th, 2021|2021|

Cristiana Oprea sta lavorando per tornare a correre nel FIA European Rally Championship nel 2021 con la sua nuova macchina.

Dopo il debutto al Rally di Roma Capitale con una Peugeot 208 R2 andando a punti in ERC3, la rumena ha sostituito la Dacia Sandero che solitamente guida nella serie nazionale.

La pandemia di Covid-19 non le ha negato di prendere intanto una Peugeot 208 R2 con cui iniziare una programmazione per la stagione.

“E’ l’auto dei miei sogni da quando ho debuttato a Roma nel 2019 – ha detto la Oprea, che nella vita fa la giornalista di auotmotive – Ora ho la mia auto omologata FIA con cui posso correre. Il 2020 è stato durissimo, ma sono riuscita a trovare sponsor importanti. Vorrei fare tutto il FIA ERT Balkan Trophy e un paio di gare dell’ERC. Roma o il Barum Czech Rally Zlín perché sono vicine a casa mia, ma anche il Rally Islas Canarias mi piacerebbe e il calendario 2021 è più flessibile, potrei finire l’anno bene”.

Oltre all’accordo con Michelin per la quale la Oprea è ambasciatrice in Romania, la 28enne è supportata da Walero UK, Textar, FastR, APR Competition ed UniCredit Leasing.

Piattaforma per promuovere Women in Motorsport

Oltre alla giornalista, la Oprea è impegnatissima anche per la promozione delle donne nel motorsport tramite Femei în Motorsport dal 2019, avendo raggiunto 65 iscrizioni.

Come premio è stata invitata al Civil Society Gala in Romania lo scorso ottobre, anche se non è più in un equipaggio tutto al femminile nell’ERC. “Purtroppo ho dovuto cambiare navigatore perché Diana [Hațegan] si vuole prendere una pausa, per cui non saremo un equipaggio di sole donne. Resterò comunque attiva per promuovere le quote rosa nel motorsport.”