Official Series Partners

News

Furuseth sbatte nel finale, Torn primo in ERC3 Junior

2019-07-20T20:39:48+02:0020 Luglio, 2019|2019, Rally di Roma Capitale|

La PS6 del Rally di Roma Capitale è stata fatale a Sindre Furuseth, andato a sbattere e lasciando il primato del FIA ERC3 Junior Championship a Ken Torn.

Il pilota del Saintéloc Junior Team aveva accumulato 30″ a metà mattina sul rivale, che nella Pico-Greci aveva avuto una foratura perdendo 10″.

Nella sfida per il secondo posto, Grégoire Munster (ADAC Opel Rallye Junior Team) si è ritirato per la rottura dello sterzo dopo un incidente e questo ha dato modo a Torn (Estonian Autosport Junior Team) di risalire la china dopo il sorpasso ai danni di Roman Schwedt (Team ROMO) e ai piloti dell’ACCR Czech Rally Team, Jan Talaš ed Erik Cais.

In un finale infuocato, però, anche Furuseth ha alzato bandiera bianca e ora Torn ha 22″1 su Cais, mentre Efrén Llarena (Rally Team Spain), che aveva iniziato con una foratura nella Pico-Greci di stamattina lasciando per strada 1’42” e ritrovandosi nono, va a completare il podio a 46″1 da Cais.

“L’inizio è stato pessimo, ora però sono contento perché ho guidato meglio e senza fare errori”, ha detto Llarena, secondo in ERC3 Junior in classifica.

Schwedt è dietro allo spagnolo per 3″4, seguito da Florian Bernardi, che ha forato in mattinata e ora ha 1’33″2 da Torn.

Talaš è incappato un problemi alla frizione ed è sesto, anche per via di una foratura nella PS5, poi c’è Orhan Avcioğlu (Toksport WRT), anch’esso con il malfunzionamento della frizione.

Gregor Jeets è ottavo davanti alla debuttante Cristiana Oprea.

Elias Lundberg si è ritirato in mattinata con un problema fisico ad un nervo che gli ha bloccato il braccio sinistro, ma spera di ritornare domenica.

Pedro Antunes (FPAK Portugal Team ERC) ha sbattuto nella Pico-Greci del mattino, mentre James Williams si è capottato con la sua Ford Fiesta R2T nella PS2.

Fuori anche Catie Munnings (Peugeot Rally Academy) nella PS1 per un incendio ai freni.