Guerra ci riprova a Fafe

2021-09-28T17:40:05+02:00Settembre 28th, 2021|2021, Rally Serras de Fafe e Felgueiras|

Benito Guerra si sta preparando per la seconda parte della sua avventura nel Campionato Europeo Rally FIA, ancora in Portogallo.

Dopo l’ottavo posto assoluto al 55° Rally delle Azzorre, debutto del messicano nell’ERC, il Rally Serras de Fafe e Felgueiras attende lui e il co-pilota spagnolo Daniel Cué (1-3 ottobre).

I due saranno sulla Škoda Fabia Rally2 Evo gestita da RaceSeven e sono tra una folta schiera di equipaggi internazionali che partecipano al rally su sterrato, sesto round della stagione ERC di otto eventi.

“Siamo appena tornati da un anno e mezzo di stop a causa della pandemia, quindi devo trovare il mio ritmo”, ha detto Guerra. “È una nuova sfida, molto grande, quindi devo combattere la mia battaglia, capire la Škoda Fabia Rally2 Evo e cercare di battere i miei tempi sul secondo passaggio [delle PS].”

Dopo aver raggiunto il successo a livello di FIA World Rally Championship, Guerra, 36 anni, sta usando il Rally Serras de Fafe e Felgueiras per continuare ad acclimatarsi all’ERC e alle competizioni internazionali dopo una lunga assenza dovuta all’impatto della pandemia di COVID-19 sul suo programma.

“È stato un periodo folle e la pandemia mi ha fermato completamente, non ho potuto fare nulla, non abbiamo avuto la possibilità di venire in Europa per molti mesi e non ho potuto fare un test o anche un rally, quindi sono davvero felice di essere tornato”.

“Sono nuovo in questo campionato, non conosco le regole ma avendo piloti molto bravi come Andreas Mikkelsen e Dani Sordo e altri top driver, l’ERC è impegnativo. In questo momento, se vuoi guidare una macchina Rally2, questo è un buon posto dove stare”.

“Al momento ho fatto le Azzorre e correrò a Fafe, l’ERC è come una nuova sfida per il prossimo anno. Ci stiamo preparando a tornare [a livello internazionale a tempo pieno] e l’ERC è un campionato con piloti molto veloci, quindi ho bisogno di realizzare buoni tempi e vedere cosa possiamo fare”.

Mentre il Rally Serras de Fafe e Felgueiras sarà una novità per Guerra, l’esperienza di una parte del percorso c l’ha avendo partecipato al Vodafone Rally de Portugal in tre occasioni da quando l’evento è tornato nel nord del paese. L’edizione di quest’anno prevede 16 PS su una distanza competitiva di 197,08 chilometri. Tra i punti salienti ci sono l’inedita prova “Boticas” e la leggendaria “Lameirinha”, che è completa del famoso salto Pedra Sentada che fa parte del folklore internazionale dei rally.