Habaj non correrà nell'ERC quest'anno

2020-04-28T12:00:05+02:00Aprile 28th, 2020|2020|

Dopo aver lottato per il titolo 2019 del FIA European Rally Championship, Łukasz Habaj ha scelto un’altra sfida per quest’anno, vista anche la pandemia di coronavirus.

Il polacco e Daniel Dymurski hanno chiuso terzi nella passata stagione, perdendo il trofeo al Rally Hungary battuti da Chris Ingram e con Alexey Lukyanuk secondo.

Il portacolori della Sports Racing Technologies non è solo un pilota di rally, ma anche un imprenditore e quest’anno ha scelto di rimanere in ufficio.

“Negli ultimi 4 anni mi sono dedicato allo sport che amavo cercando di raggiungere gli obiettivi che mi ero prefissato – spiega il vincitore dell’Azores Rallye 2019 – Visti i risultati dello scorso anno, ero determinato a tornare per migliorare il terzo posto in classifica, ma la mia azienda, eSky.com, è impegnata nei viaggi e ora sta avendo molti problemi a causa del COVID-19. Abbiamo 1000 impiegati che negli ultimi 2 mesi hanno dovuto lavorare per 14 ore al giorno, non posso abbandonarli. Ecco perché ricoprendo la posizione di AD di eSky.com è praticamente impossibile correre di nuovo nell’ERC per me”.

“I rally restano nel profondo del mio cuore, sono un hobby, ma la situazione ha avuto un impatto importante e devo stare attento, soprattutto per chi lavora con me. So che molti hanno avuto problemi con il COVID-19 e penso molto a loro”.

Seppur nel 2020 non farà gare nella serie, Habaj spera di tornare in futuro.

La Top5 ERC di Habaj
1: Debutta nell’ERC al Rally Poland del 2005
2: Vince la sua Classe al Rally Islas Canarias, prima gara internazionale per lui
3: Nel 2017 centra il primo podio ERC al Rally Liepāja
4: Vince in volata l’Azores Rally 2019
5: Va a podio alle Canarie e in Polonia, a Cipro è quarto e lotta fino all’ultimo al Rally Hungary per il titolo