Official Series Partners

News

I Campioni all'attacco: Lukyanuk e Vincze elettrizzano gli 8000 fan ungheresi

2019-11-09T07:50:53+01:00Novembre 8th, 2019|2019, Rally Hungary|

Alexey Lukyanuk ha dato il via all’ultimo round del FIA European Rally Championship centrando il miglior tempo assieme a Ferenc Vincze nella superspeciale del Rally Hungary davanti ad 8000 fan.

Il pilota del Saintéloc Junior Team e quello della Korda Racing hanno fermato il cronometro sull’1’53″1 lungo i 2,4km sulla pista del Rabócsiring, predecendo la ŠKODA Fabia del Campione ERC1 Junior Filip Mareš (ACCR Czech Rally Team).

Il leader Chris Ingram (Toksport WRT) è invece sesto, dietro a Norbert Herczig, mentre Łukasz Habaj chiude decimo dopo che la Sports Racing Technologies è riuscita miracolosamente a riparare la sua Fabia R5.

Ingram ha rischiato grosso quando la fanaliera si è spenta lasciandolo al buio totale. Anche Lukyanuk ha avuto i suoi problemi legati al malfunzionamento dei tergicristalli, che dopo una pozzanghera gli hanno impedito di vedere per almeno 50m.

Dietro a Mareš troviamo l’ottimo Sean Johnston, al debutto con una R5 e a 0″7 da Lukyanuk. L’altra new-entry, Callum Devine (Hyudai Motorsport N), e Paulo Nobre (Palmerinha Rally) hanno dovuto abortire il loro giro per bandiera rossa.

In Top10 troviamo anche gli idoli locali Kristóf Klausz ed Ádám Velenczei, con József Róbert Trencsényi dietro ad Habaj.

Marijan Griebel è il migliore dell’ERC3 battendo Erik Cais (ACCR Czech Rally Team), alle prese con un problema al cambio della sua Fiesta.

Nell’ERC Ladies’ Trophy anche Nabila Tejpar ed Ekaterina Stratieva si sono ritrovate fermate dalla bandiera rossa.

In Abarth Rally Cup, Andrea Nucita e Dariusz Polónski si ritrovano divisi da 10″ a favore del siciliano, che però si è ammalato.

Sabato si comincia con i 19,95km della Újhuta – Nyíri alle 8;58.