Il riassunto della stagione: PZM 76th Rally Poland

2019-12-26T06:00:11+01:00Dicembre 26th, 2019|2019, PZM Rally Poland|

Alexey Lukyanuk torna in corsa per il titolo del FIA European Rally Championship grazie alla vittoria al PZM 76th Rally Poland.

Dopo aver superato la i20 R5 della Hyundai Motorsport N condotta da Jari Huttunen nella PS2 di sabato mattina, il russo è scappato via andando a festeggiare con 59″8 di margine sul finlandese nonostante nella Tappa 1 abbia dovuto fare i conti con una foratura, la rottura di un ammortizzatore e noie ai freni.

Anche questa mattina il pilota Saintéloc ha forato nella Gmina Mragowo, vedendo ridursi il vantaggio, ma vincendo le PS successive è andato a centrare la sua prima vittoria stagionale.

Huttunen chiude secondo al ritorno nell’ERC, consapevole che era più importante chiudere a podio che non attaccare il rivale.

Il leader del campionato Łukasz Habaj (Sports Racing Technologies) va ancora a podio con il terzo posto davanti ai suoi tifosi e ora è a +11 su Lukyanuk. Il polacco ha approfittato delle forature occorse ai suoi connazionali Miko Marczyk (ŠKODA Polska Motorsport) e Filip Mareš (ACCR Czech Rally Team) questa mattina per superarli.

Nonostante il tempo perso, Mareš chiude comunque quarto e primo in ERC1 Junior, dove Chris Ingram (Toksport WRT) si è ritirato dopo la PS13 per una perdita d’acqua.

Aron Domżała (TGS Worldwide) centra per la prima volta la Top5 con la sua ŠKODA Fabia R5 approfittando del ritiro di Hiroki Arai (Team STARD), capottatosi lungo la Uzranki di stamattina.

Tomasz Kasperczyk (Tiger Energy Drink Rally Team) rimonta dall’11° al 6° posto e anche lui beneficia del K.O. di Marijan Griebel, fuori nella PS15, seguito da Mattias Adielsson (Sweden National Team), Norbert Herczig (MOL Racing Team) e Marczyk .

Adielsson ha dovuto stringere i denti per la rottura del differenziale anteriore e si ritrova per 0″1 davanti ad Herczig, con Marczyk che è nono e terzo in ERC1 Junior dopo la foratura della PS12.

Dopo i vari ritiri, a punti va anche Kacper Wróblewski, per la prima volta a punti con una R5 su terra.

PZM 76TH RALLY POLAND, 28-30 GIUGNO 2019

TOP 10 (dopo 15 PS, 201,42km)
1 Alexey Lukyanuk (RUS)/Alexey Arnautov (RUS) Citroën C3 R5 1h45m49.4s
2 Jari Huttunen (FIN)/Mikko Lukka (FIN) Hyundai i20 R5 +59.8s
3 Łukasz Habaj (POL)/Daniel Dymurski (POL) ŠKODA Fabia R5 +1m51.5s
4 Filip Mareš (CZE)/Jan Hloušek (CZE) ŠKODA Fabia R5 +2m09.2s
5 Aron Domżała (POL)/Jarek Baran (POL) ŠKODA Fabia R5 +3m05.2s
6 Tomasz Kasperczyk (POL)/Damian Syty (POL) Ford Fiesta R5 +4m02.1s
7 Mattias Adielsson (SWE)/Andreas Johansson (SWE) Citroën C3 R5 +4m06.5s
8 Norbert Herczig (HUN)/Ramón Ferencz (HUN) Volkswagen Polo GTI R5 +4m06.6s
9 Miko Marczyk (POL)/Szymon Gospadarczyk (POL) ŠKODA Fabia R5 +4m32.4s
10 Kacper Wróblewski (POL)/Marcz Szeja (POL) Hyundai i20 R5 +6m16.9s

FIA ERC2: Juan Carlos Alonso (ARG)/Juan Pablo Monastelero (ARG) Mitsubishi Lancer Evolution X
FIA ERC3: Ken Torn (EST)/Kauri Pannas (EST) Ford Fiesta R2T
FIA ERC1 Junior: Filip Mareš (CZE)/Jan Hloušek (CZE) ŠKODA Fabia R5
FIA ERC3 Junior: Ken Torn (EST)/Kauri Pannas (EST) Ford Fiesta R2T
Abarth Rally Cup: Andrea Nucita (ITA)/Alina Bianca Pop (ROU) Abarth 124 rally
ERC Ladies’ Trophy: Nabila Tejpar (GBR) Peugeot 208 R2