Back

News

Loubet sulle orme del padre

Loubet sulle orme del padre

13/02/2018 09:00

Pierre-Louis Loubet ha deciso di prendere parte alla stagione 2018 del FIA European Rally Championship, campionato che 30 anni fa vinse proprio suo padre Yves.

Quest’ultimo si aggiudicò il titolo continentale nel 1989 al volante di una Lancia Delta Integrale. Oggi suo figlio salirà a bordo di una Hyundai i20 R5 preparata dal BRC Racing Team per ripercorrere le orme del genitore, con il primo impegno che sarà l’Azores Airlines Rallye del 22-24 marzo.

*Pierre-Louis Loubet nell’ERC dopo 30 dal titolo di Yves
*La Hyundai i20 R5 del BRC Racing Team attende la giovane promessa francese
*Team OSCARO sosterrà la sua stagione

“Avevo l’opportunità di fare alcune gare nell’ERC e non me la sono fatta sfuggire – ha dichiarato il 20enne, che verrà inserito in Classe ERC Junior Under 28 – L’obiettivo è avvicinarsi il più possibile alla vetta e magari vincere qualche rally, sicuramente ci proverò. Non conosco gli eventi, ma conto di adattarmi in fretta. Preferisco lo sterrato perché ho iniziato su questo tipo di fondo, spero di poter fare il meglio possibile”.

La sua vettura sarà marchiata con i colori del Team OSCARO, l’azienda che si occupa di ricambi per auto, ma la stagione di Loubet verrà soprattutto finanziata da Equipe de France FFSA Rallye, ossia il programma di crescita per i rallisti messo in piedi dalla federazione francese. In passato a beneficiarne sono stati Sébastien Loeb, Sébastien Ogier, Stéphane Lefebvre, Stéphane Sarrazin e Nicolas Vouilloz.

“Per un pilota francese è molto importante avere il supporto della federazione, ci sono stati moltissimi concorrenti che sono diventati grandi in questo modo. Mi stanno aiutando a migliorare nel lavoro e nella compilazione delle note, per me è una spinta in più”.

Nicolas Bernardi, che a sua volta ha fatto parte di Equipe de France FFSA Rallye nella sua carriera da pilota ufficiale di diverse Case, sarà l’insegnante di Loubet, del quale ha grandi speranze.

“E’ molto giovane perché ha solo 20 anni, ma ha grande talento ed è uno dei migliori prospetti francesi al momento – ha spiegato – Il suo obiettivo quest’anno sarà vincere almeno una gara e accumulare tutta l’esperienza di cui ha bisogno. Oggi il livello del WRC è troppo alto per come è messo ora, mentre l’ERC è più competitivo e ti mette in condizioni di vincere. Era la migliore opzione”.

“Ho iniziato a lavorare con Pierre-Louis quando aveva 15 anni ed è stato fantastico perché non aveva guidato altro che go-kart fino a quel momento. Dopo solo un’ora era già in grado di sgommare come un vero professionista e ho visto prestazioni incredibili da lui”.

Jean-Baptiste Ley, coordinatore dell’ERC, ha aggiunto: “Avere un pilota del potenziale e con le capacità di Pierre-Louis Loubet nell’ERC è una grande notizia, non c’è dubbio che trarrà il massimo beneficio da questa stagione”.

L’Azores Airlines Rallye ospiterà il primo round della stagione 2018. Il vincitore dell’ERC Junior U28 potrà guidare una World Rally Car in un evento europeo del WRC nel 2019.

Catie Munnings è pronta per affrontare la sua seconda stagione nel FIA ERC Junior Under 27 Championship.

Jari Huttunen ha fatto il suo debutto nel FIA World Rally Championship al Rally di Svezia dello scorso weekend vincendo due PS e chiudendo sesto.

Ricardo Moura domenica scorsa ha vinto il primo round del campionato portoghese e si candida come favorito per il successo all’Azores Airlines Rallye.

Al Rally di Svezia WRC si sono messi in luce diversi piloti che in passato hanno dato spettacolo nel FIA European Rally Championship.

Il FIA European Rally Championship scatterà con l’Azores Airlines Rallye del prossimo mese e non mancherà una delle PS più belle della scena rallistica.

L’itinerario dell’Azores Airlines Rallye, primo round del FIA European Rally Championship 2018, è stato pubblicato oggi.