Official Series Partners

News

Lukyanuk mantiene il comando alle Azzorre, Habaj secondo

2019-03-23T16:49:10+02:00Marzo 23rd, 2019|2019, Azores Airlines Rallye|

Alexey Lukyanuk è sempre leader dell’Azores Rallye, dove i piloti del FIA European Rally Championship hanno dovuto fare i conti con la bufera che non ha impedito a Łukasz Habaj di salire al secondo posto.

Il Campione in carica, nonostante le difficoltà, sta gestendo la situazione e questa mattina non ha vinto alcuna prova, anche se nella Vila Franca Sao Bras ha commesso il primo vero errore dell’anno.

“Assolutamente incredibile, abbiamo fatto un errore stupido andando lunghi ad un bivio e lasciando spegnere il motore – ha commentato il russo – Il grip cambia tantissimo, roba da non crederci, non ho mai visto condizioni così, probabilmente era la PS peggiore della mia vita”.

Lukyanuk conserva 43″ di vantaggio su Łukasz Habaj (Sports Racing Technologies), vincitore nella Graminhais e autore del sorpasso ai danni di Ricardo Moura, che nonostante l’esperienza in questo rally sta avndo qualche problemino con le condizioni.

“Non avevo mai corso in queste condizioni – ha ammesso – C’era nebbia ovunque e l’unica cosa da fare era sopravvivere, null’altro. L’unica cosa che conta è arrivare alla fine”.

In ERC1 Junior il leader ora è Chris Ingram dopo che Pierre-Louis Loubet ha visto rompersi la pompa dell’acqua sulla sua ŠKODA Fabia R5 nella Graminhais alzando bandiera bianca. L’inglese si trova a 6″6 da Moura.

I portoghesi Bruno Magalhães e Ricardo Teodósio stanno volando sulle strade fangose di casa, con il secondo che ha vinto Tronqueira e Vila Franca Sao Bras rimontando dal 10° posto, mentre il pilota del Team Hyundai Portugal è salito al quinto e ora ha un margine di 5″1 sul connazionale.

Marijan Griebel ha perso il settimo posto nella Graminhais per una foratura e un ulteriore minuto nella Tronqueira.

In Toksport WRT c’è il secondo posto di Alexandros Tsouloftas in ERC1 Junior con rimonta fino all’ottavo, grazie al ritiro di Loubet.

Miguel Corriea resta terzo in ERC1 Junior con la Ford della ARC Sport, mentre il suo compagno Pedro Almeida, tornato con il Rally2 oggi, si è ritirato ancora nella Tronqueira dopo aver rotto la sospensione posteriore della sua ŠKODA Fabia R5 colpendo un albero.

Bernardo Sousa è incredibilmente risalito al nono posto nonostante i continui problemi come tre forature in due giorni e un capottamento nella Sete Cidades di ieri. Il portoghese ha beneficiato del ritiro da parte di Luís Rego per influenza.

Completa la Top10 Vojtěch Štajf (ACCR Czech Rally Team), al momento molto prudente.