Official Series Partners

News

Ricordi: Kubica vince in Austria

2019-01-05T06:00:40+01:00Gennaio 5th, 2019|2019|

Il 5 gennaio 2014 Robert Kubica si portò a casa il primo evento stagionale dell’ERC, centrando la sua più grande vittoria rallistica fino a quel momento.

Il polacco, che affrontava la sua prima annata completa in questa disciplina, iniziò gli ultimi 25km di gara con 11″8 da recuperare su Václav Pech; con una grandissima performance e una scelta di gomme azzeccata, si aggiudicò il 31° Int. Jännerrallye – Oberösterreich.

Pech, infatti, decise di montare pneumatici slick sulla sua MINI John Cooper Works S2000, i quali però lo misero in seria difficoltà nei tratti fangosi e umidi, mentre Kubica optò per le Michelin chiodate montate alternate in diagonale, il che si rivelò la scelta azzeccata viste le condizioni.

Affiancato da Maciej Szczepaniak per la prima volta, il ragazzo della Ford Fiesta RRC vinse la PS nella nebbia per 23″ e battè Pech di 19″9 assicurandosi anche l’ERC Ice Master.

Con questo successo Kubica emulò l’impresa di Jan Kopecký, capace di portarsi a casa il rally del 2013 recuperando 10″6 nel finale. Il colpaccio, inoltre, fu ancor più importante se consideriamo che l’ex pilota di F1 nel primo giorno di gara dovette fare i conti con una foratura e pagare 10″ di penalità per una partenza anticipata domenica mattina. Per l’occasione gli fu anche assegnato il Colin McRae ERC Flat Out Trophy, consegnatogli da Marcus Grönholm, presente in Austria come commentatore TV di Eurosport.

“E’ senz’altro bellissimo vincere qui, ma la nostra priorità era prepararci bene per il Monte-Carlo – disse Kubica a fine gara – Ho partecipato quattro eventi ERC lo scorso anno con lo scopo di allenarmi, ma purtroppo non sono stato fortunato. Stavolta è andata meglio nonostante le grosse difficoltà dettate dalle condizioni. Penso sia stato uno dei weekend più duri della mia carriera motoristica”.

Il Campione ceco Pech, che aveva sfruttato alcuni problemi ai freni accusati da Kubica per salire in vetta domenica mattina, replicò: “Nell’ultima PS c’era troppo fango ed è stata durissima. Abbiamo provato ad andare forte, ma rischiavamo di distruggere l’auto. Sono dispiaciuto per non aver vinto, ma ho cercato di dare il massimo e la lotta è stata bella”.

Sul podio salì anche l’idolo locale Raimund Baumschlager nonostante problemi al set-up e una penalità per partenza anticipata inflittagli nel corso del primo giorno.

Kubica vinse anche il Colin McRae ERC Flat Out Trophy, ricevuto dalle mani di Marcus Grönholm, in Austria come commentatore TV per Eurosport.