Official Series Partners

News

Un Campione 2WD contro ERC Junior U27 in Polonia

2018-09-14T13:42:19+02:00 settembre 14th, 2018|2018, Rally Poland|

Kacper Wróblewski si confronterà con i piloti del FIA ERC Junior Under 27 Championship al PZM Rally Poland della prossima settimana.

Il Campione polacco 2WD sarà al volante della PEUGEOT 208 R2 preparata dalla Rallytechnology ed avendo già vinto la sua categoria in patria potrà concentrarsi sul raffronto con i suoi avverasari dell’ERC.

“Siamo entusiasti di poter fare il Rally Poland – ha detto il 26enne – Quest’anno era la mia prima stagione completa nel campionato polacco e quindi questo rally sarà un puro divertimento per me. L’obiettivo è fare esperienza e vedere quanto riuscirò ad essere vicino ai piloti dell’ERC Junior U27, anche perché è solo il terzo rally della mia carriera”.

Wróblewski ha iniziato a correre nel 2007 con le cronoscalate, poi nel 2010 è passato ai rally con la Polish Rally Cup. Nella sua vita ha potuto parlare con gente come Łukasz Habaj, Jacek Spentany e Piotr Woś, ma anche allenarsi con suo padre, Wojtek Wróblewski, arrivando al campionato polacco nel 2014, affrontato per intero quest’anno. In passato è stato anche atleta della Nazionale Polacca di sci alpino vincendo molte competizioni a livello giovanile.

Per lui sarà il primo Rally Poland, che lo vedrà affiancato da Jacek Spentany: “E’ sempre stato un grande evento per me, sia quando era gara del WRC che dell’ERC, l’ho sempre guardato. Sono felice di poterlo correre ed eccitato all’idea di affrontare questi percorsi. Spero di arrivare alla fine e divertirmi”.

Wróblewski, come detto, conosce molto bene un altro concorrente dell’ERC, Łukasz Habaj. “Lo conosco da anni e ho avuto occasione di lavorare con lui e vederlo all’opera nell’ERC e nei rally dove eravamo entrambi in azione. Mi ha aiutato moltissimo con le sue conoscenze”.

L’ERC Junior è riservata ai piloti con auto R2 gommate Pirelli dal 2014 e ha visto correre gente come Fabio Andolfi, Emil Bergkvist, Jan Černý, Marijan Griebel, Nikolay Gryazin, Jari Huttunen, Chris Ingram, Stéphane Lefebvre, Łukasz Pieniazek e Julius Tannert.